Caricamento immagini....
Get Adobe Flash player

Interrogazione in favore dei parenti delle vittime del terrorismo

Roma, 17 aprile 2015. Il senatore di Forza Italia, Antonio Razzi, ha presentato una interrogazione al Ministro dell’Interno per chiedere che le somme arretrate spettanti ai familiari delle vittime del terrorismo, vengano finalmente erogate. Il pagamento delle competenze conta un anno e tre mesi di ritardo.

INTERROGAZIONE

Interrogazione sullo stato della sicurezza al Tribunale di Milano dopo la strage del 10 aprile.

Roma, 15 aprile 2015. Il Senatore Antonio Razzi ha inteso porre alcuni questi al ministro dell’Interno circa le condizioni precarie di sicurezza in cui versa il Tribunale di Milano che hanno reso possibile la strage del 10 aprile ad opera del sig. Claudio Giardiello.

INTERROGAZIONE

RAZZI-Al Ministro della Giustizia e al Ministro dell’Interno.
Premesso che:
–        le drammatiche notizie di venerdì 10 aprile u.s., relative alla strage compiuta da un uomo, Claudio Giardiello, entrato armato nel Tribunale di Milano, eludendo i controlli ed i sistemi di sicurezza esistenti nel Palazzo di Giustizia, impongono un’attenta riflessione sulle evidenti falle del sistema di sicurezza sino ad ora adottate e sul piano di evacuazione della struttura nel caso di emergenze;

Signora Silvia Sardone consigliere di zona a Milano per Forza Italia si autocelebra in un impeto di superiorità fuori dal comune a “La Zanzara”.

Roma, 12 aprile 2015. La signora Sardone ha rilasciato, in un intervento a “La Zanzara”, una serie di dichiarazioni che hanno dell’incredibile, a parere del senatore Razzi. Infantili nell’esposizione, intempestive date le modalità ed i tempi, offensive a tutto tondo. Questa signora qui, ha commentato il segretario della commissione esteri del senato, ha dato una miseranda prova di sé stessa per il fango che ha buttato letteralmente addosso al sottoscritto, al Presidente Gasparri, al Capo Gruppo di Forza Italia al Senato Paolo Romani, al Senatore Matteoli e all’on. Polverini in un sol colpo. Ha mostrato, basta leggere la nota Ansa riportata integralmente in calce, la propensione psicologica a demolire, distruggere senza proporre né costruire un discorso utile. Mi ricorda il grande Bartali: tutto da rifare. L’unica proposta, si evince con chiarezza, è che propone sé stessa   come soluzione. E non solo, la signora, ha fatto sfoggio della sua formidabile propensione ad offendere, ma ha colto l’occasione al volo per sfruttare un paragone di cattivo gusto per sfoggiare la sua immensa cultura sottolineando con cura le dovute differenze di stile, di vita e di ceto, testualmente: “ E le Olgettine come le consideri? “Ragazze molto diverse da me, ho un altro stile di vita. Io mi sono laureata, ho fatto il dottorato con una borsa di studio, loro hanno un’ altra storia.”  Certo, ha sottolineato il senatore di Forza Italia, se questa signora fosse veramente il nuovo volto televisivo di Forza Italia, staremo frechi, freschi. Nulla di più stantio, invece, si poteva proporre stando ai bisogni del partito in questo difficile momento politico. Il sistema, ha continuato Razzi, è quello conosciuto da sempre e cioè: scollamento totale con la realtà della vita quotidiana; lontananza abissale dalla cittadinanza che dei titoli accademici se ne frega nella maniera più categorica; il livore rampante di una signora avviluppata in un parossismo di efficienza e cultura fuori dal comune; mitragliatrice logorroica di cattiverie volte solo ad offendere senza essere neanche lontanamente un pochino pochino costruttiva. Il sistema, conclude il Senatore di Forza Italia Razzi, è quello conosciuto: farsi spazio eliminando senza confronti e senza l’umiltà necessaria che è poi quella che ti avvicina alla gente ed ai suoi problemi, senza alcuna prerogativa che ti faccia apprezzare all’interno di una formazione politica per meriti e capacità. Fortuna che abbia bruciato subito la propria immagine dando questa prova di sé veramente scadente per modalità e contenuti. Di questo ultimo assunto, io, il Presidente Gasparri, il Senatore Paolo Romani, il Senatore Matteoli e l’on.   Polverini, le siamo veramente molto grati.

“Famme canta'”, parola di Razzi

Intervista della SBS Radio (Australia) con il discusso parlamentare Antonio Razzi, che ha registrato una canzone

Link:

http://www.sbs.com.au/yourlanguage/italian/it/content/famme-canta-parola-di-razzi?language=it

 

L’abbandono della provincia di Pescara, scandalo e degrado dovuto a mancanze e disinteresse.

Roma, 01 aprile 2015. La Regione Abruzzo, si trova in uno stato di abbandono che ne mina alle fondamenta qualsiasi ripresa economica e commerciale. Il territorio è devastato dalle intemperanze climatiche e dai mancati interventi che, nel tempo, ne avrebbero consentito una adeguata manutenzione. L’interrogazione del senatore Razzi punta a porre la questione al presidente del Consiglio dei Ministri, al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, al Ministro dell’Economia e delle Finanze chiedendo loro, nell’ambito delle proprie competenze, di porre rimedio alla situazione finanziaria della provincia di Pescara e di individuare soluzioni efficaci onde evitare il completo abbandono di una regione il cui territorio è già molto provato.

Chieste le dimissioni dell’intero vertice Anas compreso il Presidente Pietro Ciucci.

Roma, 26 marzo 2015. Il senatore di Forza Italia, segretario della Commissione Esteri del Senato, ha presentato una  interrogazione al Presidente del Consiglio dei Ministri e al Ministro dell’Economia e delle Finanze per porre una questione delicatissima che riguarda l’intera azienda Anas. Infatti, da notizie in possesso dell’interrogante sembrerebbe che l’intero vertice aziendale Anas Spa sia protagonista di problemi di contenzioso, di conflitti di interesse, di una politica caratterizzata da costi spropositati dovuti a Road Management Tool (RMT) – sistema innovativo che supporta l’attività di esercizio della rete stradale-, al canale TV digitale e alle consulenze, tutti motivi di danno all’Erario, messo in atto da alti dirigenti, ai quali altresì sarebbero stati elargiti lauti bonus dirigenziali con lo scopo di gratificare il loro operato.

Interrogazione in favore dei cassintegrati dell’azienda Dialifluids.

Roma, 25 marzo 2015. Il senatore Razzi, segretario della Commissione Esteri del Senato, ha presentato una interrogazione al Ministro dello Sviluppo Economico ed al Ministro dell’Economia e delle Finanze per perorare la causa dei lavoratori della Dialifluids. Ha chiesto loro quali orientamenti intendano esprimere e, conseguentemente, quali iniziative vogliano intraprendere, nell’ambito delle proprie competenze, per porre rimedio all’annosa questione dei lavoratori cassaintegrati dell’azienda e se vogliano trovare, soluzioni alternative, alla delocalizzazione della succitata azienda affinché non si vada a minare, totalmente, un territorio già molto provato come quello  di Canosa Sannita (Chieti).

INTERROGAZIONE

Non lascerò mai Silvio Berlusconi, unico leader di Forza Italia. C’è chi ha messo in giro questa voce falsa.

Roma, 19 marzo 2015. Notizie false e tendenziose dicono che io abbia abbandonato Silvio Berlusconi per chi sa quali altri lidi. Qualora ce ne fosse stato bisogno smentisco categoricamente ogni voce ed illazione in questo senso ed aggiungo che Forza Italia senza Silvio Berlusconi è una barchetta alla deriva. Dirò di più, se non si avrà questa consapevolezza, Forza Italia non potrà mai avere quella ripresa che tutti ci auspichiamo.

Il senatore Razzi accompagna il papà Germano di Federico Cetrullo alla clinica svizzera dove il figlio sarà operato per ritornare a camminare

Roma, 13 marzo 2015. Il senatore Antonio Razzi, si è recato con mezzi propri ed a proprie spese in Svizzera per presentare, alla clinica Uniklinik Balgrist in Forchstrasse 340 di Zurigo, il giovane Federico Cetrullo ricoverato all’ospedale Niguarda di Milano. La vicenda ha avuto forte impatto mediatico proprio  per merito del senatore Razzi che, con una canzone ed un video, partecipando ad un evento teatrale organizzato da Vincenzo Olivieri in Pescara,  ha contribuito in maniera tangibile e risolutiva a raccogliere i denari necessari per operare il giovane nella sola clinica specializzata per queste patologie a Zurigo. Si ricorderà che Federico Cetrullo, abruzzese, nel suo primo giorno di lavoro, a seguito di una caduta, rimase paralizzato perdendo l’uso delle gambe. Ad accompagnare il senatore nel viaggio, il padre del giovane signor Germano. Il senatore Razzi ha incontrato il Console italiano Dott. Francesco Barbaro e sono stati ricevuti dal dott. Fucentese ed insieme si sono recati dal Direttore del reparto ortopedia della clinica, Prof. Dr. Cristian Gerber ed il prof. Dr. Ladislav Nagy. La disponibilità del senatore di Forza Italia e segretario della Commissione esteri del Senato, ha inteso, in questo modo, completare il suo impegno per un giovane decisamente sfortunato mettendo a sua disposizione tutto quanto poteva. Infatti, il viaggio del senatore, anticipa il ricovero e l’intervento chirurgico di Federico mettendo a disposizione della famiglia tutto quanto necessita affinché il giovane possa avere le cure necessarie. Ho fatto ciò che ho potuto- ha dichiarato Razzi- aspetteremo gli esiti dell’operazione  per rivedere il ragazzo di nuovo in piedi e senza problemi. Qui in Svizzera, ha dichiarato il senatore, lavorano con precisione e meticolosità. Ho tenuto ad accompagnare personalmente il sig. Germano papà Federico  affinch é tutta la famiglia possa avere anche un soggiorno agevole durante tutto il periodo di degenza a Zurigo.

Slideshow
Famme Cantà
Youtube Channel