Caricamento immagini....
Get Adobe Flash player

Razzi in visita alla DIELLE di Cassina de’ Pecch. Un’Azienda di famiglia improntata sul modello Europeo.

Roma, 24 febbraio 2015. E’ stata davvero una sorpresa la visita che il Senatore Antonio Razzi ha fatto in quel di Cassina de’ Pecchi lunedì mattina. Alla buon’ora infatti il Senatore Razzi si è presentato ai cancelli della sede operativa della Dielle, l’azienda che si occupa di raccolta, smistamento e riciclaggio di materie plastiche, con una storia di oltre 30 anni alle spalle. I titolari della Dielle, i Signori Savino DiCataldo e la Signora Elisabetta DeFazio, dopo un attimo di stupore e sorpresa per la inattesa visita, hanno fatto gli onori di casa all’illustre ospite.

Famme Cantà

Video Ufficiale di “Famme cantà” del Senatore Antonio Razzi amante della musica.

“Chi dice che un politico debba essere solo triste e serio?” E’ ciò che lo stesso Razzi afferma diventando il Senatore anticonformista per antonomasia.

Figura politica che tanto sta facendo parlare di sé.
“Famme cantà” è la parodia della sue frasi divenute celebri grazie alle imitazioni di Maurizio Crozza.

Video realizzato da Vincenzo Olivieri

Antonio Razzi a Domenica live

La vera storia di Razzi, il senatore più imitato

“Federico & Friends” evento benefico che si terrà venerdì 27 febbraio 2015 c/o il Palazzetto dello Sport di Via Elettra a Pescara.

Roma, 16 febbraio 2015. …avresti mai immaginato tu che a 23 anni si possa rimanere paralizzati il primo giorno di lavoro? Questa la dichiarazione del Senatore Antonio Razzi per le vicissitudini infauste del giovane Federico Cetrullo che, dopo aver trovato finalmente lavoro nel trasporto del pane cadendo, ha perso l’uso delle gambe. Per questo tipo di guai, a Zurigo, esiste una struttura specializzata in grado di operarlo ma occorrono 100mila euro. Il senatore Razzi si sta prodigando affinché le donazioni giungano copiose per aiutare a rimettere in piedi il giovane. Il 27 febbraio 2015, il senatore parteciperà allo spettacolo “Federico & Friends” presso il Palazzetto dello Sport di Via Elettra a Pescara   cantando la canzone “Famm cantà” al fine di contribuire in maniera tangibile al risultato – questo ragazzo deve rimettersi in piedi, è troppo giovane ancora ed ha tutta la vita davanti a sé – ha detto Razzi- invito a fare una donazione, non è   giusto rimanere paralizzati il primo giorno di lavoro dopo averlo cercato a lungo: attualmente i versamenti spontanei delle persone che vogliono contribuire alla causa, e che ad oggi ammontano ad oltre 40.000 Euro, sono inviate all’unico Conto Postale Poste Pay Evolution intestato direttamente a Federico Cetrullo le cui coordinate IBAN sono le seguenti:

Proposta di legge Disposizioni in materia di esenzione dalle imposte e dai tributi comunali sulla casa.

Roma, 14 febbraio 2015. Il senatore di Forza Italia, Antonio Razzi, ha presentato un progetto di legge al fine di contribuire a far fronte alla crisi economica con la quale il paese è costretto a fare i conti. Il disegno di legge prevede l’esenzione dalle tasse comunali e sovra comunali legate alla casa (IUC composta da IMU, TASI e TARI) per un periodo di 15 anni a chi acquisti, entro un anno dalla entrata in vigore del presente provvedimento, un immobile di recente costruzione e mai entrato nel circuito immobiliare (immobili quindi rimasti invenduti). Ho cercato, ha dichiarato Razzi, di porre delle questioni logiche e convenienti circa le problematiche e gli oneri connessi alle case rimaste invendute. Si otterrebbe, a costi bassi, immediatamente la   certezza della tassazione sull’immobile per il periodo di durata dell’agevolazione e la smobilitazione del patrimonio immobiliare di recente costruzione esistente e mai utilizzato oltre ad una serie intuibile di altri vantaggi economicamente rilevanti.

Zona luci rosse all’EUR? Il sindaco di Roma Marino ha cacciato dal cilindro non un coniglio ma una schifezza.

Roma, 9 febbraio 2015. E questo sarebbe un progressista? E’ ciò che ha dichiarato il senatore Razzi alla notizia della creazione di zone a luci rosse dove sarà possibile esercitare la prostituzione. Ad aprile dovrebbe essere inaugurata la prima via all’EUR dove poter esercitare in tutta tranquillità e sicurezza con un costo, per le casse comunali, di 5mila euro al mese. Poveri abitanti dell’EUR. Il sindaco Marino, ha dichiarato Razzi, è veramente un fuoriclasse nel suo genere. E’ riuscito a fare tre sciocchezze gravi tutte insieme con la disinvoltura di un minorenne scapestrato: 1° ha deciso di creare dei veri e propri ghetti in città dove sarà possibile praticare la prostituzione e dove nessuno andrà più ad abitare: 2° ha dimenticato che prima di questo passaggio avrebbe dovuto chiedere che il contratto sesso-denaro sia ammissibile per le leggi italiane; 3° invece che tassare gli introiti frutto del guadagno da parte delle peripatetiche si accolla un ulteriore costo di 5mila euro al mese, come dire cornuto e mazziato. La mia proposta di legge invece, non è stata neanche presa in considerazione dal momento che la presentavo io, ha continuato Razzi. Essa si articola in maniera tale non solo da assicurare l’incolumità delle lavoratrici, il controllo sanitario sulle condizioni di salute, ma di tassare quel lavoro come è giusto che sia dal momento che tutti quelli che lavorano devono pagare le tasse. Senza contare che, facendo dichiarazione dei redditi pagherebbero anche i contributi inps potendo aspirare anche alla pensione. In più, ha concluso il segretario della Commissione Esteri del Senato, la riorganizzazione dell’apertura delle case chiuse, avrebbe offerto anche nuovi posti di lavoro dei quali c’è un grande bisogno: bar, ristoranti, imprese di pulizie e terziario connesso a queste attività ecc… Caro Sindaco Marino, quanto tempo hai impiegato per partorire questa schifezza?

Dalle urne della seconda chiama quattro voti per Razzi

Roma, 30 gennaio 2015. Il senatore Razzi, si è visto accreditare quattro voti alla seconda chiama per l’elezione del Presidente della Repubblica. Una sorpresa, ha dichiarato Razzi, piacevole sorpresa. E’ una bella cosa che andrà a far parte dei miei ricordi da trasmettere ai nipotini.

Il senatore Antonio Razzi di Forza Italia a Philadelphia tra gli emigrati abruzzesi

Roma, 17 gennaio 2015. Il Segretario della Commissione Esteri del Senato Sen. Antonio Razzi, si è recato negli Stati Uniti d’America in visita alla comunità degli abruzzesi ivi residente. Nell’occasione è andato ad inaugurare in “Gran Caffè dell’Aquila” gestito da mani abruzzesi. Nonostante che in questa legislatura non fossi stato eletto nella circoscrizione estero, ha dichiarato il senatore di Forza Italia, il mio cuore resta legato al mondo dell’emigrazione ed a tutte quelle problematiche ad essa connesse. Penso, ha continuato, alla genialità degli italiani residenti all’estero, ai milioni di abruzzesi sparsi per il globo, alla qualità dei prodotti italiani, al lavoro ed alle opportunità che, purtroppo, fuori dai confini patri sono disponibili ma che in Italia mancano. Il Senatore Razzi, ha appena presentato un emendamento alla legge sul voto all’estero introducendo due aspetti nuovi e necessari rispetto al passato per evitare brogli e truffe: Il minimo di tre anni di residenza all’estero per essere candidabili nella circoscrizione estero e lo svolgimento delle operazioni di voto presso le autorità consolari ed ambasciate   per dare ordine e legalità alle operazioni elettorali.

Presentato emendamento per il voto all’estero. Legge 27 dicembre 2001, n. 459

Roma, 14 gennaio 2015. Il senatore di Forza Italia, Antonio Razzi, eletto all’estero per le due precedenti legislature, ha presentato un emendamento per quanto riguarda la legge 27 dicembre 2001, n. 459 sul voto all’estero. L’obiettivo è quello di porre fine ai brogli che hanno caratterizzato negli anni l’esercizio di voto per i connazionali residenti all’estero. Si stabilisce che ciascun seggio elettorale è competente per lo spoglio dei voti provenienti da un’unica ripartizione di cui all’articolo 6, comma 1. L’assegnazione delle buste contenenti le schede ai singoli seggi è effettuata a cura dell’ufficio centrale per la circoscrizione Estero” e che ” i candidati devono essere cittadini italiani residenti all’estero nella relativa ripartizione da almeno 3 anni.

Slideshow
Famme Cantà
Youtube Channel